Camille

IMG_3349
L’idea di preparare le camille fatte in casa mi è venuta perchè cercavo un’alternativa sana alle classiche merendine industriali da dare ai miei figli come merenda per la scuola. Ho sempre fatto questo fantastico dolce alle carote e mandorle in versione “torta” ed è sempre stato uno dei pochi, senza cioccolato, di cui i miei bambini sono golosi, preparato poi in versione “merendina” diventa ancora più pratico, sia da portare a scuola per loro, sia da mangiare a colazione per me e mio marito! Tra le tante ricette in giro in rete, ho scelto quella di giallo zafferano, indubbiamente perchè è sempre una garanzia e il miglior blog di cucina in assoluto, ma soprattutto perchè unisce al sapore di carote e mandorle anche il profumo dell’arancia……un trio perfettamente assortito……proprio come i miei tre cuccioli!!!!

Ingredienti x 16 tortine ( utilizzando lo stampo dei muffin )

250 g di carote
200 g di zucchero ( io ho utilizzato quello di canna )
70 g di mandorle tritate o farina di mandorle
180 g di farina
50 g di fecola di patate
1 uovo più un tuorlo
130 ml di olio di semi
1 scorza d’arancia grattugiata
1 bacca di vaniglia
1/2 bustina di lievito in polvere

 

Informazioni

tempo: 1 ora
difficoltà: bassa
costo: basso

Preparazione

Inizo lavando, sbucciando, tagliando le carote e tritandole nel mixer. Successivamente trito le mandorle e le tengo da parte come le carote. Monto le uova con lo zucchero e vi aggiungo le carote tritate. Mescolo bene con una spatola e successivamente incorporo anche le mandorle tritate prima e farina, fecola e lievito setacciati poi.

 

Estraggo i semi di vaniglia dalla bacca e li aggiungo insieme alla scorza d’arancia grattugiata al composto, ultimo la preparazione incorporando anche l’olio di semi e mescolando sempre il tutto con una spatola. Inserisco dei pirottini all’interno degli stampi per muffin, verso il composto riempiendo i pirottini fino a tre quarti circa ed inforno a 180 gradi in forno statico per 25 minuti circa. Le camille dovranno risultare gonfie, ben dorate e leggermente spaccate in superficie. L’odore inebriante che invade la casa mentre sono in cottura è qualcosa di eccezionale,pari solo alla bontà di queste tortine che Mario ed Ilary hanno portato a scuola per merenda per due giorni…….al terzo erano sparite!!!!

 

 

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta

2 Commenti per "Camille"

avatar
1000

Ordina per:   più recente | più vecchio | più votato
Maria
Guest
Maria
2 anni 6 mesi fa

E stato facile ,seguendo questa ricetta, preparare le mie merendine preferite di quando ero una ragazzina.
Sono piaciute a tutti e soprattutto a mio marito ,che mentre guardava la partita di calcio ne ha mangiate ben sette,mentre diceva … brava sono buonissime.

wpDiscuz