Risotto ostriche e champagne 5/5 (1)

IMG_6403
Ecco un risotto dal sapore DAVVERO particolare. L’ho assaggiato quest’estate al ristorante “Mesa de Janas” di Villasimuis. Sarà stata la fantastica terrazza affacciata sulla spiaggia del riso, sarà stato l’inconfondibile sapore di mare che le ostriche conferiscono al piatto, fatto stà che me ne sono innamorata al primo assaggio, al punto da chiedere allo Chef la ricetta. La cosa che mi ha colpito è stato che, nonostante fossimo nel pieno del servizio serale, lui si è preso la briga di venire al tavolo e spiegarmi il procedimento step by step, e questa secondo me è una cosa bellissima, perchè ritengo che il bello della cucina sia la condivisione…..anche delle ricette, e lui evidentemente la pensava proprio come me! Ma la bontà di questo piatto meritava un’occasione importante per essere preparato e così per il compleanno di mio marito, mi sono cimentata nella riproduzione del fantastico risotto. Il risultato è stato: un coltello rotto nell’operazione di apertura delle ostriche!…..ma chiudere gli occhi al primo boccone e sentirsi magicamente trasportati nella terrazza sospesa sul mare di Villasimius, anche se è gennaio e a Bergamo la temperatura è di 4 gradi sotto lo zero, non ha prezzo! Credo proprio che andrò in cerca di un coltello più robusto e adatto all’apertura delle ostriche, perchè questo risotto merita molte, ma molte riproduzioni!!!

Ingredienti x 4

200 g di riso vialone nano
1 kg di ostriche
50 g di burro
2 bicchieri di champagne ( o spumante brut )
1 cipolla bianca medio/piccola
olio evo
sale
1 litro di brodo vegetale

 

Informazioni

tempo: 40 minuti ( più il tempo di preparazione del brodo)
difficoltà: media
costo: medio

Preparazione

Per prima cosa preparo un brodo vegetale molto leggero ( io ho utilizzato solo 1 carota, 1 zucchina, 1 patata e mezza cipolla). Successivamente tolgo il burro dal frigo per lasciarlo ammorbidire. Apro le ostriche e tolgo il frutto dal loro interno. Trito finemente la cipolla e la faccio rosolare in pentola con l’olio. Quando la cipolla è imbiondita verso il riso, lo lascio tostare qualche minuto e poi sfumo con lo champagne.


Quando lo champagne è evaporato inizio la cottura del risotto allungandolo con pochi mestoli di brodo per volta. Nel frattempo divido le ostriche, ne tengo una metà da parte, mentre frullo l’altra metà insieme al burro ammorbidito “a pomata”. Quando il riso è giunto a cottura lo allontano dal fuoco e manteco con il burro alle ostriche, infine aggiungo le ostriche tenute da parte, lascio riposare per pochi minuti ed impiatto.

 

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Commenta

Scrivi il primo commento!

avatar
1000

wpDiscuz